HomeSocietaCorno d'Africa, siccità: un contributo di 20 milioni di euro da parte...

Corno d’Africa, siccità: un contributo di 20 milioni di euro da parte della Germania per evitare crisi alimentare e fame diffusa

ROMA – L’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO) ha accolto oggi un contributo di 20 milioni di euro da parte del governo tedesco per salvare vite e mezzi di sussistenza degli agricoltori e dei pastori più gravemente colpiti dalla siccità nel Corno d’Africa. Si tratta di un contributo vitale che arriva in un momento critico nella risposta all’emergenza siccità prolungata e pluristagionale che sta provocando un’insicurezza alimentare acuta in tutta la regione, con 12-14 milioni di persone ora sull’orlo della fame, mentre le colture continuano ad appassire e gli animali, prossimi alla morte, si indeboliscono. La situazione è ulteriormente aggravata dall’intensificazione dei conflitti scoppiati per la conquista delle risorse, con il conseguente aumento della concorrenza per l’acqua e per i pascoli, oltre che per la pandemia e – come non bastasse – per l’invasione di locuste su larga scala.

La fame che incombe su 15-20 milioni di persone. La FAO e i suoi partner hanno avvertito che, in uno scenario peggiore in cui le piogge venissero a mancare nei prossimi mesi e le comunità dipendenti dall’agricoltura non dovessero ricevere aiuti rapidi, il numero di persone senza la possibilità di avere quotidianamente cibo regolare potrebbe salire a 15-20 milioni, con numerose altre famiglie che sopravviverebbero in condizioni di fame definite “catastrofiche “. Il sostegno della Germania rappresenta un contributo significativo al Piano di risposta alla siccità del Corno d’Africa della FAO che richiede oltre 138 milioni di dollari per aiutare le comunità rurali a far fronte alla crisi incombente – con 130 milioni di dollari di quel totale urgentemente necessario immediatamente per le attività da qui a giugno. “Ringraziamo il governo tedesco per il generoso contributo – ha detto il direttore generale della FAO QU Dongyu – che contribuirà a fornire un’assistenza efficace alle comunità vulnerabili e legate all’agricoltura nelle aree più colpite”.

Etiopia, Kenya e Somalia i Paesi più colpiti. Con i nuovi finanziamenti, la FAO sosterrà più di 115.000  famiglie rurali vulnerabili nei tre Paesi più colpiti dalla siccità: Etiopia, Kenya e Somalia. L’obiettivo è quello di fornire accesso al cibo e ad altri beni e servizi di base, tra cui l’acqua per gli animali e l’irrigazione, i servizi veterinari e l’istruzione, proteggendo e ripristinando i mezzi di sussistenza produttivi e ricostruendo l’autosufficienza nelle comunità colpite dalla siccità.

In Etiopia, la FAO sosterrà 65.000 famiglie fornendo vaccini contro il bestiame, costruendo 30 cliniche veterinarie, riabilitando i punti d’acqua e attuando il destocking delle macellazioni.

In Kenya, 35 000 famiglie riceveranno cure veterinarie per sostenere i loro animali e cubetti altamente nutrienti per nutrire il bestiame, che consentono agli animali di continuare a fornire latte, come fonte di cibo e reddito per le comunità. Inoltre, la FAO effettuerà trasferimenti di denaro per garantire che i più vulnerabili possano accedere a cibi e servizi di base.

In Somalia, l’Organizzazione assisterà più di 16 500 famiglie attraverso trasferimenti di denaro e programmi di liquidità in cambio di lavoro. I fondi saranno utilizzati per distribuire pacchetti di foraggio, semi resistenti alla siccità, che saranno integrati con il sostegno all’irrigazione.

Il piano della FAO per scongiurare la crisi della fame. Il nuovo Piano di risposta alla siccità del Corno d’Africa da parte della FAO prevede il sostegno per la produzione di latte fino a 90 milioni di litri e fino a 40 000 tonnellate di colture alimentari di base, in questa prima parte del 2022.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Napoli
cielo sereno
28.6 ° C
30.6 °
25.9 °
64 %
1kmh
0 %
Ven
29 °
Sab
27 °
Dom
29 °
Lun
30 °
Mar
26 °

Più popolare

Commenti recenti