HomeTempo Libero«News Talks», podcast in sei puntate per parlare di informazione

«News Talks», podcast in sei puntate per parlare di informazione

Come si riconoscono le notizie false? Come sanare un sistema mediatico in crisi? Le piattaforme social dominate dagli algoritmi hanno finito per generare «filter bubble» ed «echo chambers» che polarizzano l’informazione, e la disinformazione. Mentre i giornali, sempre più a caccia di clic, perdono la fiducia del pubblico, e il loro chiudersi dietro «paywall» sta creando il paradosso di una «società dell’informazione» che proprio alle informazioni non riesce tuttavia, o non è disposta, ad accedere.

Ripercorrendo la storia dei mezzi di informazione dalla nascita dei quotidiani fino all’arrivo di Internet e dei nuovi media digitali, con il podcast in sei puntate «News Talks. Lo stato dell’informazione» – in esclusiva su Storytel da oggi, 5 aprile – la vice direttrice del Giornale di Brescia, Anna Masera, intervista esperti del settore per analizzare gli scenari della sostenibilità dell’informazione oggi, in un’epoca caratterizzata dal sorgere di nuovi modelli di business e da fenomeni come le fake news, l’overload informativo e il whistleblowing, conducendo gli ascoltatori in un’inchiesta sullo stato dell’informazione, tra minacce e opportunità di un settore essenziale, ma mai come prima spinto allo stesso tempo tra avanzamenti e indietreggiamenti.

Il podcast sarà presentato al Festival internazionale di Giornalismo domenica 10 aprile, alle 12, in Sala Raffaello all’Hotel Brufani di Perugia, ma anche in diretta streaming su sito del festival medesimo, in un incontro alla presenza dell’autrice, in dialogo con Mario Calabresi, Federica Cherubini del Reuters Institute e Marco Ferrario, capo di Storytel Italia. Lanciata in Italia il 27 giugno 2018, Storytel è una piattaforma europea di audiolibri e podcast con più di 500mila titoli in catalogo, tra cui molte esclusive, in continuo aggiornamento. Nel 2020 ha superato il milione e mezzo di abbonati nel mondo.